La gestione di un ente associativo richiede conoscenze e competenze che un tempo manco si potevano immaginare. La consapevolezza che operare nei confronti dei cittadini comporta responsabilità di vario tipo è diventata ormai talmente ovvia da stupirsi per le eventuali riserve che qualcuno ancora ritiene di avanzare. Il bene dev’essere fatto bene è uno slogan che non rileva solo per l’aspetto morale: occorre attenersi e rispettare norme che sono emerse gradualmente negli anni. Ne prendiamo atto e ci adeguiamo con l’informazione, la formazione, il comportamento coretto, secondo parametri che le stesse legislazioni impongono. Per fare bene il bene, oggi, non basta più la dedizione, la buona volontà, la generosità, occorre conoscenza e competenza.

terzo settore, aps

Riforma del terzo settore, considerazioni

Il capo del Governo un anno fa ha annunciato la riforma del Terzo Settore. Il 9 aprile 2015 il Parlamento ha approvato la Legge di delega per la riforma del Terzo Settore. La Legge di delega concede al Governo un anno di tempo per l’emanazione di appositi decreti legislativi. I lavori...

Continua a leggere

Considerazioni in seguito ad una telefonata …

Oggi è arrivata una telefonata piuttosto convulsa da parte di una persona che non si è presentata, limitandosi a dichiarare il codice del circolo, che ovviamente non ricordo, e quindi non so individuare o localizzare. La domanda era: “Io responsabile del circolo sono assicurato contro la responsabilità civile verso terzi?”....

Continua a leggere