La gestione di un ente associativo richiede conoscenze e competenze che un tempo manco si potevano immaginare. La consapevolezza che operare nei confronti dei cittadini comporta responsabilità di vario tipo è diventata ormai talmente ovvia da stupirsi per le eventuali riserve che qualcuno ancora ritiene di avanzare. Il bene dev’essere fatto bene è uno slogan che non rileva solo per l’aspetto morale: occorre attenersi e rispettare norme che sono emerse gradualmente negli anni. Ne prendiamo atto e ci adeguiamo con l’informazione, la formazione, il comportamento coretto, secondo parametri che le stesse legislazioni impongono. Per fare bene il bene, oggi, non basta più la dedizione, la buona volontà, la generosità, occorre conoscenza e competenza.

Cosa facciamo? Facciamo Qualcosa! … Cosa? … Qualcosa!

Pillola #35  Cosa facciamo? Facciamo qualcosa! Cosa? Qualcosa! Provate a ripetere per tre, quattro volte le battute del primo rigo di questa pillola, vi verrà da ridere. A me vengono in mente i quattro avvoltoi del cartone animato “La Spada nella Roccia” sempre in attesa di carogne su cui saltabeccare,...

Continua a leggere

Tesseramento: validità e copertura

All’inizio dell’anno nasce un problema. I problemi, però, succedono per interpretazioni di comodo. Cerchiamo di chiarire. La Tessera associativa 2019 scade al 31 dicembre 2019. La partecipazione alle attività associative che prevedono il versamento di quote aggiuntive, richiedono il rinnovo del versamento quota 2020. La copertura assicurativa garantita dalla Tessera 2019,...

Continua a leggere

Licenza UTIF: alcune considerazioni

L’AGENZIA delle DOGANE in data 18 dicembre 2019, a dodici giorni dal termine ultimo per mettersi in regola dopo due interventi legislativi che hanno introdotto sconcerto e perplessità negli utenti ha reso pubblica una nota esplicativa della direttiva protocollo 131411/RU del 20 settembre scorso sulla Licenza fiscale di somministrazione e...

Continua a leggere

Bar aperto solo quando c’è attività

Solo i bar associativi degli enti affiliati a capofila nazionali riconosciuti dal Ministero dell’interno con particolare provvedimento (come NOI Associazione) godono della decommercializzazione di tale attività. Tutti gli altri semplicemente svolgono un’attività che è commerciale; non da oggi, da sempre.

Continua a leggere

Terzo settore, il punto sulla riforma

AVVENIRE, nell’inserto “Non profit” del 27 novembre 2019 pubblica una intervista di Patrizia Clementi all’Avvocato tributarista Gabriele Sepio, tra le persone più qualificate per aiutarci in questo percorso dal momento che ha partecipato da vicino e dall’inizio ai lavori come coordinatore del Tavolo tecnico-fiscale presso il Ministero del lavoro e...

Continua a leggere

Registro dei Volontari

Forniamo alcune riflessioni sulla questione dei Volontari, previsti nel Codice della Riforma del Terzo settore D.Lgs. 117 del 3 luglio 2017, aggiornato alle modifiche apportate dal D.Lgs. 3 agosto 2018, numero 105, riportandone gli articoli 17 e 18. Di seguito, a commento, si allega la Relazione illustrativa sulla quale le...

Continua a leggere

Una storia che potrebbe interessare

Una mamma iscrive il figlio all’Oratorio, al Grest, a un’attività qualsiasi. Il Circolo deve limitarsi a presentare il modulo da compilare e sottoscrivere. La signora compila la domanda, firma come genitore, firma la privacy. Il documento sarà conservato diligentemente nell’archivio. Il Circolo non ha né diritto né dovere di entrare...

Continua a leggere

Siamo volontari, facciamo del bene, …

Pillola #13  Succede spesso, anzi, quasi sempre, che dopo quaranta minuti di intervento rivolto agli operatori (responsabili, animatori e volontari di circolo) sulla necessità di rispettare le norme, la correttezza, la trasparenza e la democraticità, interviene il bastian contrario indignato che se la prende con lo Stato, la Pubblica amministrazione,...

Continua a leggere