La gestione di un ente associativo richiede conoscenze e competenze che un tempo manco si potevano immaginare. La consapevolezza che operare nei confronti dei cittadini comporta responsabilità di vario tipo è diventata ormai talmente ovvia da stupirsi per le eventuali riserve che qualcuno ancora ritiene di avanzare. Il bene dev’essere fatto bene è uno slogan che non rileva solo per l’aspetto morale: occorre attenersi e rispettare norme che sono emerse gradualmente negli anni. Ne prendiamo atto e ci adeguiamo con l’informazione, la formazione, il comportamento coretto, secondo parametri che le stesse legislazioni impongono. Per fare bene il bene, oggi, non basta più la dedizione, la buona volontà, la generosità, occorre conoscenza e competenza.

Riforma del Terzo Settore – paura parte II

Pillola #05  Parlo degli enti associativi spaventati dalla Riforma del Terzo settore, che stanno elaborando come uscire da questa specie di “trappola”. Più ci studio, più mi convinco che la riforma è la soluzione dei problemi del Terzo settore. Dall’ultimo decennio del secolo/millennio scorso il mondo “no profit” è diventato...

Continua a leggere

Riforma del Terzo Settore – paura parte I

Pillola #04  Trovo sorprendente la reazione di tanti responsabili di circolo NOI che alla presentazione della Riforma, con richiami a norme specifiche obbliganti e stringenti, esprimono atteggiamenti di rifiuto e di sdegno: “ma allora non si può più fare niente!”, “beh, se le cose stanno così, è meglio chiudere il...

Continua a leggere

Vantaggi fiscali da erogazioni liberali verso APS

Leggendo bilanci e rendiconti, che mi vengono sottoposti da responsabili che si preoccupano di gestire “responsabilmente” l’aspetto organizzativo e contabile del circolo, vedo una voce che si ripete piuttosto frequentemente nella colonna dei proventi (entrate o incassi): “erogazione liberale”. Si tratta solitamente di qualche centinaio di euro. Gli importi, dunque,...

Continua a leggere

Volontariato

Pillola #NC “Volontariato” è un termine abusato, usato male. In genere si intende fare qualcosa per gli altri senza compenso. Nella definizione, l’accento è tutto sul termine “compenso”. Perché in fine vogliamo dire, o far sapere, che si lavora “gratis”, senza essere pagati. In Francese, il termine “volontari” è espresso...

Continua a leggere

Pro e contro di una verifica parziale

Incontro circoli ogni giorno. Conosco situazioni belle, incredibilmente belle e situazioni disastrate. In tutte ci sono gli stessi problemi. Nelle prime i problemi sono affrontati con l’entusiasmo del bicchiere mezzo pieno. Nelle seconde gli stessi problemi diventano macigni insormontabili. Lo sconforto è totale, l’entusiasmo è perduto definitivamente, la volontà di...

Continua a leggere

Il Volontariato dei Giovani

AVVENIRE 23 maggio 2018, interessante redazionale di Diego Mesa sul Volontariato dei giovani diciotto/trentenni a margine di un rapporto statistico dell’Istituto Toniolo che in una indagine periodica, del tutto in linea con analoghe indagini dell’ISTAT, ha confermato che il Volontariato è una realtà tenuta in grande considerazione dai nati intorno...

Continua a leggere

pillole

Mammolette

È stagione di rinnovi: consigli direttivi di circoli che devono rinnovare le cariche. La procedura elettiva, sappiamo, parte da una lista di candidati. Ora, come per magia, candidati non se ne trovano più. Nessuno si mette in gioco. Nessuno accetta responsabilità. C’è chi si dimette e c’è chi non si...

Continua a leggere

pillole

Politici

Talvolta, vedo statuti di enti associativi che iniziano con l’affermazione: siamo un’associazione apartitica e apolitica. Sul fatto di non rappresentare alcun partito sono assolutamente d’accordo. Sulla neutralità politica, invece, esprimo le mie riserve. Se fare politica vuol dire mettersi a servizio della società, impegnarsi per una democratica espressione della persona...

Continua a leggere

pillole

Chi non fa, non sbaglia mai

Ostilità al cambiamento, ritenere immodificabile la realtà consolidata, anche se fa vomitare, diventa il blocco di ogni speranza. “Si è sempre fatto così”. Ma così non si può più fare. I tempi sono cambiati, sono cambiate le persone, i modi e i mondi giovanili, con linguaggio, mezzi e strumenti. La...

Continua a leggere