Ancora nessun commento

Dal 2020: comunicazione all’anagrafica tributaria delle donazioni ricevute tramite mezzo tracciato

Raccontare ai Circoli di un nuovo obbligo fiscale imposto dallo Stato alle APS in questo periodo di incertezze e difficoltà fa venire il voltastomaco anche a me. La novità non è nuova e avrei dovuto parlarne due anni fa. Il provvedimento dell’Agenzia delle entrate, con data 9 febbraio 2018, impone alle APS iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali (ma anche ad altri enti) l’obbligo di comunicare l’ammontare delle erogazioni liberali ricevute nell’anno precedente tramite banca, ufficio postale o altre modalità tracciate, con l’indicazione dei soggetti eroganti: entro il 28 febbraio di ciascun anno con riferimento ai dati relativi all’anno precedente (2018 per il 2017; 2019 per il 2018; 2020 per il 2019; eccetera). La modalità di trasmissione si fa con Entratel o Fisconline utilizzando specifici software messi a disposizione dell’Agenzia delle entrate.



*** contenuto riservato *** è necessario effettuare il login
Print Friendly, PDF & Email

commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.