Ancora nessun commento

Canone RAI e Diritti SIAE 2020

La Direzione Centrale della SIAE ha comunicato che le tabelle dei compensi per i diritti d’autore applicati nel 2019 sono confermati anche per il 2020.
La tabella Excel di calcolo annuale dei diritti SIAE, come da Accordo-Quadro SIAE-NOI per la cosiddetta musica d’ambiente si trova al link.

Anche il Canone RAI 2020 di abbonamento alla televisione nel Circolo è invariato rispetto a quello del 2019: € 203,70.

Attenzione: per poter usufruire della Televisione oltre al canone è necessario versare il diritto SIAE come da tabella.


La Società Italiana Autori Editori con la quale NOI Associazione ha in corso un accordo quadro dal 2002, rinnovato di anno in anno, comunica che per il 2020 le tabelle dei compensi non subiscono variazioni.

ATTENZIONE: 28 febbraio data di rinnovo dell’abbonamento annuale per la musica d’ambiente;

ATTENZIONE: SIAE dal 2019 inoltra via mail il MAV per il pagamento telematico dell’abbonamento annuale, sempre che l’indirizzo sia stato comunicato all’Ufficio territoriale competente della SIAE.

I Circoli che non hanno comunicato l’indirizzo mail sono quindi invitati a comunicare l’indirizzo mail o PEC (ritenuto indirizzo prioritario) per ricevere la documentazione necessaria al versamento corretto dell’importo senza doversi recare personalmente all’Ufficio SIAE di competenza. La circolare ricevuta nel 2019 nulla dice su come comunicare l’indirizzo mail o pec, pertanto si ritiene che si debba andare presso l’ufficio territoriale di pertinenza.

Tabella di calcolo e Accordo quadro sono disponibili in area riservata. Per ulteriori informazioni visitare www.siae.it
TABELLE SIAE: https://www.siae.it/sites/default/files/R.1_Circoli_Spettacoli%202020.pdf


Come riportato sul portale “Abbonamenti RAI” sono tenuti al versamento del Canone Speciale tipo E: “coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto. R.D.L.21/02/1938 n.246 e D.L.Lt.21/12/1944 n.458″

In particolare “si ricorda che sono soggetti al pagamento del Canone Speciale RAI: Strutture ricettive (Alberghi, Motel, Villaggi-albergo, Residenze turistico-alberghiere, ecc. (DPCM 13/09/2002)) di cui alle lettere A), B), C) e D) con un numero di televisori non superiore ad uno; circoli; associazioni; sedi di partiti politici; istituti religiosi; studi professionali; botteghe; negozi e assimilati; mense aziendali; scuole, istituti scolastici non esenti dal canone ai sensi della legge 2 dicembre 1951, n 1571, come modificata dalla legge del 28 dic. 1989, n. 421.”

Per i circoli e le associazioni è necessario versare l’importo di € 203,70 relativo al canone speciale entro il 31 gennaio 2020 utilizzando il consueto bollettino postale come indicato da abbonamenti.rai.it. – Versare il canone oltre i termini prevede sanzioni, che variano tra i 103,29 e i 516,45 euro, e interessi legali.

I versamenti di rinnovo del canone speciale devono essere effettuati in uno dei modi seguenti:

  1. presso un Ufficio Postale su bollettino di conto corrente n. 2105 inviato dalla RAI o, in mancanza, richiesto alla sede regionale RAI competente per territorio;
  2. tramite domiciliazione bancaria precedentemente predisposta su moduli inviati dalla RAI (pagamento solo annuale).

Il canone speciale deve essere pagato annualmente, semestralmente o trimestralmente nei termini di legge.

I titolari di canone speciale che non detengono più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive fuori dall’ambito familiare devono inviare alla sede regionale RAI competente per territorio, comunicazione di disdetta del canone speciale, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, specificando la destinazione dell’apparecchio.
A decorrere dal 1 gennaio 2016 non è più non è più esercitabile la facoltà di presentare la denuncia di cessazione dell’abbonamento radiotelevisivo per suggellamento (ART. 1, COMMA 158, LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208 -Legge di stabilità 2016)” – Vedi: Sedi Regionali – R.D.L.21/02/1938 n.246

Con Decreto 28 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 29 del 4 febbraio 2019, il Ministero del Lavoro ha confermato gli importi in vigore nel 2018 dei canoni RAI per Radio e TV di tipo speciale, ossia al di fuori del canale familiare, anche per il 2019.

Print Friendly, PDF & Email

commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.