1

Percorsi di Cittadinanza Attiva – RIA

Il Progetto, a cura della dott.ssa Liberati e dott.ssa De Guidi

Con l’introduzione del Codice del Terzo Settore, che è il testo base per la riforma complessiva degli enti senza scopo di lucro, i Circoli si sono resi consapevoli della necessità di adeguare tempi, stili e comportamenti al fine di svolgere quella effettiva attività di promozione sociale che deve connotare NOI Associazione.

Prioritario è, quindi, il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di attività di interesse generale in forma di azione volontaria e gratuita.

Il testo in corsivo è copia-incollato dal Codice del Terzo settore, e l’attività compresa nell’articolo 5 del codice si trova alla lettera u) nelle parole “servizi a sostegno di persone svantaggiate”.

Nella pratica, più che la fatica a svolgere servizi a sostegno di persone svantaggiate, l’ostacolo è l’individuazione di tali occasioni, anche perché le persone bisognose difficilmente accettano servizi a sostegno.

Questa premessa vuole introdurre una opportunità importantissima per i circoli appartenenti ai Comuni aderenti il progetto RIA (VEDI TABELLA).

ComunePopolazione
VERONA257,275
San Giovanni Lupatoto25,337
San Bonifacio21,397
Castel d'Azzano11,847
Grezzana10,805
Monteforte d'Alpone8,917
Cologna Veneta8,468
Lavagno8,410
Soave7,108
Buttapietra7,062
Arcole6,246
Albaredo d'Adige5,190
San Giovanni Ilarione5,085
Ronc?3,833
Bosco Chiesanuova3,568
Cerro Veronese2,463
Rover? Veronese2,093
Cazzano di Tramigna1,512
UNIONE COMUNI ADIGE GUA'
Veronella5,116
Zimella4,893
Pressana2,535
Roveredo di Gu?1,597
UNIONE COMUNI VR EST
Colognola ai Colli8,699
Caldiero7,905
Illasi5,243
Belfiore3,153
Mezzane di Sotto2,498
Villafranca di Verona33,232
Legnago25,259
Bussolengo20,142
Sona17,694
Negrar17,093
Cerea16,517
Bovolone16,078
Valeggio sul Mincio15,424
Zevio15,048
Pescantina17,236
Sommacampagna14,802
Isola della Scala11,545
Peschiera del Garda10,583
Vigasio10,134
Oppeano10,017
Nogara8,457
Caprino Veronese8,399
Mozzecane7,656
Bardolino7,147
Lazise6,958
Ronco all'Adige6,001
Cavaion Veronese5,924
Gazzo Veronese5,347

I Circoli che operano in tali Comuni possono partecipare al PROGETTO “PERCORSI DI CITTADINANZA ATTIVA” RIA VERONA.

Cos'è il Reddito di Inclusione Attiva?

E’ un Progetto che nasce su iniziativa della Regione Veneto per favorire il sostegno economico delle persone e/o delle famiglie in stato di povertà, richiedendo contemporaneamente un impegno da parte dei beneficiari nei termini di partecipazione ad attività di volontariato.

La Regione Veneto ha richiesto che i Comuni si facciano carico di realizzare questi percorsi (chiamati PERCORSI DI SOSTEGNO).

A tal fine risulta quindi indispensabile la collaborazione del Comune con le realtà associative presenti sul proprio territorio.

A chi è rivolto?

E’ rivolto ai cittadini, selezionati dal Servizio Sociale del Comune, che non presentano requisiti per accedere ad un percorso di accompagnamento al lavoro ma, percependo un sostegno sociale al reddito, si impegnano a collaborare in attività nell’ambito del mondo del VOLONTARIATO o di INTERESSE PER LA COLLETTIVITA’.

Il sostegno sociale al reddito (contributo economico mensile) viene erogato dal Comune di  residenza entro i parametri stabiliti dalla Regione.

Come si scelgono le persone?

I beneficiari vengono selezionati dagli ASSISTENTI SOCIALI  del Comune tra gli utenti già conosciuti e in base alle caratteristiche, all’esperienza e alle attitudini personali, la persona viene indirizzata all’associazione o realtà di accoglienza più adatta.

Che cosa si chiede al partner?

  1. Definire quali attività possono essere svolte dalle persone all’interno dell’associazione (es.  portierato, cura del verde, pulizie, attività ricreative, ecc.).
  2. Decidere il numero di persone che è in grado di accogliere e con quali mansioni.
  3. Assicurare la persona per la RC come qualsiasi altro volontario.
  4. Individuare un referente interno che sia un punto di riferimento sia per la persona che accede al percorso, sia per l’assistente sociale proponente.
  5. Compilare un foglio presenze.

CONTATTO INFO E ATTIVAZIONE PROGETTO
Comune di Verona Servizi Sociali
Referente progetto RIA
dott.ssa Giuliana De Guidi
giuliana.de-guidi@comune.verona.it
Vicolo S. Domenico, 13/b  37122 Verona
Tel. 045/8077364 Fax 045/8009095
servizi.sociali@comune.verona.it
servizi.sociali@pec.comune.verona.it
c.f. e P. IVA 00215150236

Date programmate

  • DATE
    • 3 aprile 2019 | ore 20:45 | c/o NOI Verona
    • 12 aprile 2019 | ore 20:45 | Circolo San Zero | via Mons. Cordioli, 8 Cerea – VR

Modulo prenotazione

Se sei interessato e il circolo per cui operi si trova in uno dei comuni coinvolti, compila il seguente form

scegli la data

acconsento al trattamento dei dati

Commento ( 1 )

  1. Progetto di integrazione sociale RIA per i circoli della Bassa Veronese | NOI Verona says:

    […] 20:45 presso il Circolo NOI San Zeno di Cerea, gli Assistenti Sociali in qualità di referenti del progetto di inclusione sociale (RIA), per cui persone che versano in difficoltà economiche o che vivono un periodo di intensa […]