Applicazione delle prime disposizioni introdotte dalla Riforma del Terzo Settore

Con questa informativa cominciamo a divulgare i chiarimenti essenziali e indispensabili per accompagnare i Circoli NOI a essere gradualmente introdotti nell’ambito delineato dalla Riforma del Terzo settore.

I circoli che ci seguono con attenzione ed eseguono procedure e passaggi suggeriti, raggiungeranno l’obiettivo di arrivare al compimento dell’intera riforma senza patemi, senza rischi, ottemperando alle imposizioni evolutive della nuova legislazione che apre a nuove forme di efficace presenza e di concreta promozione sociale nel territorio di riferimento operativo.
Il nuovo codice è, come abbiamo detto, “stringente” nel senso che ci sono dei passaggi da fare, con termini perentori.
La Segreteria nazionale e quelle territoriali assisteranno i circoli, ma i circoli devono attuare le direttive. Detto fuori dai denti: non sarà accettabile fare sempre le stesse cose e sempre con lo stesso metodo: il “si è sempre fatto così” è una motivazione che non si potrà mai più pronunciare. O si fa la cosiddetta “promozionesociale” nel rispetto della regolarità, della trasparenza, della correttezza, o nel Terzo settore non ci si entra. Chi non si adegua ne resta fuori, che non sarà la morte civile, però non potrà godere di contributi, regimi agevolativi, esoneri o esenzioni fiscali. Per chi non è Terzo settore il regime fiscale è quello ordinario, anche per tutto quello che si fa nei confronti dei tesserati. Partita IVA, registratore di cassa, emissione ricevute, contabilità e libri obbligatori, versamenti e acconti, dichiarazioni annuali e tutto l’ambaradan connesso, come le visite fiscali della Guardia di Finanza e degli Ispettori dell’Ufficio delle entrate, con indispensabile assistenza del consulente.

  • SITUAZIONE RUNTS: indagine pratiche trasmesse dagli enti affiliati

    Il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore non permette (ad oggi) la consultazione da parte di NOI Verona o NOI Associazione delle pratiche presentate dagli enti affiliati al RUNTS. È per NOI importante conoscere la situazione di ogni circolo rispetto al RUNTS per fornire un servizio associativo eccellente, per questo vi invitiamo...

  • La raccolta fondi nel terzo settore

    Pubblichiamo la registrazione video dell’incontro formativo “La Raccolta Fondi per gli Enti del Terzo Settore” tenuto per conto di NOI Verona APS dal Commercialista Dott. Alberto Donato il giorno 11 maggio 2023 correlate da slide, modello di rendicontazione della singola Raccolta Pubblica di Fondi (schema rendiconto ministeriale + relazione illustrativa)...

  • Deposito Bilancio entro il 30/06

    Gli Enti del Terzo Settore devono convocare l’assemblea ordinaria dei soci per approvare il bilancio di esercizio (riferito all’anno precedente) non oltre il 30/04 di ogni anno.Entro il 30/06 l’ente deve depositare nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore il rendiconto economico (modello D) e il verbale di approvazione. La...

  • INVITO DEL MINISTERO RIVOLTO AGLI ETS ISCRITTI IN ELENCO PERMANENTE DEL 5 PER MILLE 2022 DI CONFERMARE L’ADESIONE AL RIPARTO DEL BENEFICIO

    In breve: agli enti iscritti al RUNTS e presenti in elenco permanente del 5‰ il Ministero suggerisce di presentare comunque la pratica di adesione al beneficio – link istruzioni. NOTA“Gli enti che sono ad oggi iscritti al Runts e che sono inclusi nell’elenco permanente degli enti beneficiari sono considerati accreditati al 5...

  • RUNTS: PRATICA SOSPESA E RICHIESTE DI INTEGRAZIONE

    Da qualche settimana forniamo assistenza a circoli la cui pratica di primissima variazione dati è stata sospesa dall’Ufficio RUNTS per carenza documentale o per informazioni dichiarate che differiscono dalla disciplina statutaria. La sospensione può verificarsi nei seguenti casi: L’Ufficio del Registro informa della sospensione della pratica motivandone il motivo all’indirizzo...

  • Il rapporto ordinario e straordinario del Circolo nei confronti del RUNTS

    A partire da ottobre 2022 molti dei circoli affiliati hanno risposto alla prima richiesta del RUNTS presentando due pratiche distinte: Ora che il circolo ha dato seguito agli adempimenti formali della trasmigrazione è lecito chiedersi quando sarà, e come, necessario rapportarsi con il Registro al fine del mantenimento della qualifica...

  • GUIDA RUNTS: deposito bilancio e integrazione dati

    Entro 90 giorni dalla data riportata nel Decreto di iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore il circolo DEVE completare due attività: 1. deposito del rendiconto economico “per cassa” su modello ministeriale con relativo verbale di approvazione dell’assemblea;2. integrazione dei dati dell’ente trasmigrato dai registri previgenti al nuovo Registro Unico Nazionale...

  • Avevamo davvero bisogno della Riforma del Terzo Settore? Sintesi degli argomenti trattati in conferenza organizzativa e negli incontri di zona.

    L’obiettivo degli incontri, nonché volano principale del nostro lavoro, è stato (ed è) chiarire il perché di una riforma che, per quanto è da noi ritenuta necessaria e benvenuta, appare stringente ai più, nonostante le oggettive opportunità associative e una premialità fiscale riconosciuta, in particolare per le Associazioni di Promozione...

  • Diretta Zoom Meeting: RUNTS, deposito del bilancio e integrazione dati dell’ente.

    Venerdì 16 dicembre alle ore 18:30 la segreteria NOI Verona affiancherà il legale rappresentante di un circolo NOI nell’attività di deposito bilancio e integrazione dati nella piattaforma RUNTS.La doppia procedura (deposito bilancio e integrazione dati) verrà trasmessa in diretta Zoom per mostrare passo-passo le azioni che ogni ente trasmigrato dovrà...

  • Preparazione al primo accesso al Registro

    Settimana scorsa il RUNTS ha decretato la quasi totalità dei circoli NOI trasmigrati dai registri APS nazionale/regionale al nuovo Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. La ricezione del decreto è garantita dalla trasmissione PEC che il RUNTS ha effettuato alle caselle di posta certificata dei legali rappresentanti dei circoli trasmigrati. ...